Pirlo non ha dubbi: "La Juventus può davvero vincere la Champions"

Paola Ditto
Settembre 16, 2018

Hanno un mix di italiani giovani e stranieri molto interessante, in prospettiva può fare bene. Il presidente Agnelli ha ragione a dire che l'obiettivo è la Coppa, deve essere quello. "I fenomeni si aiutano da soli - spiega Pirlo - restano sempre tranquilli e pensano soltanto a lavorare". Di lui apprezzo la bravura nel variare i moduli e gestire lo spogliatoio. "Sicuramente sono due ottime squadre però per arrivare al livello della Juve devono fare qualcosa di più". Accettare di non partire dall'inizio non è semplice per nessuno, Paulo farà di tutto per giocare il più possibile: se si mette ad allenarsi con la voglia di Ronaldo poi sarà difficile lasciarlo fuori. "Per diventare un giocatore fondamentale per la Juventus deve trovare qualcosa dentro di lui, lo deve fare prima di tutto per se stesso". "Ronaldo non ha segnato nelle prime tre e poi magari nelle prossime cinque partite realizzerà 10 gol". "Ronaldo o Icardi, intorno ai 30 gol", risponde Pirlo.

"Si può vincerla. Ha fatto una squadra per poter arrivare fino in fondo e se la lotterà con le solite tre o quattro, però quest'anno, come negli ultimi anni, è una delle squadre più forti".

E ancora: "Pjanic sta facendo molto bene, è cresciuto. Per vincere la Champions servono tre cose: la squadra forte e la Juve ce l'ha, una buona condizione a marzo-aprile e un pizzico di fortuna". "Adesso ha sistemato anche la società con l'arrivo di Maldini e Leonardo, quindi è una squadra che in futuro potrà dare grandi risultati".

In bianconero potrebbe sbarcare presto Paul Pogba, accostato da più parti alla Vecchia Signora: "Non mi stupirebbe se tornasse perché la Juventus sta cercando i migliori e se uno va via non è detto che poi non possa ritornare".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE