Ronaldo: Un po' ansioso, ma gol arrivava

Brunilde Fioravanti
Settembre 16, 2018

Il 16 settembre, esattamente 2 mesi dopo la presentazione ufficiale a Torino, verrà ricordato come il giorno dell'epifania del talento di Cristiano Ronaldo in Serie A. Nel 2-1 al Sassuolo ha autografato una doppietta, potevano essere 3 o addirittura 4 ma gli errori nel finale non inficiano un giorno speciale per il fenomeno portoghese della Juventus. Tranne Ronaldo, deciso a segnare, oggi tutti sono stati un po' leziosi. Il calcio dà ciò che toglie ed è stato bravo sul primo palo. "Sapevo che il gol sarebbe arrivato". Prima Cancelo, poi Bentancur e Douglas Costa. Il Sassuolo ha fatto bene, perdendo le distanze nel secondo tempo e abbiamo portato la gara dove doveva andare. I terzini in ampiezza sono stati bravi. Dybala titolare? "Ieri non ho detto che non giocava, bisogna stare attenti alla conferenza".

Tanto tuonò che piovve. Sebbene sia difficile definire un assist quello di Ronaldo, SuperMario vuole ricambaire il favore: CR7 non è certo in crisi per il fatto di non aver segnato, ma Mandzukic conosce quella sensazione che qualsiasi attaccante prova quando non segna da tre partite, nelle quali - oltretutto - si è attesi da mezzo mondo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE