Stepinski gela la Roma: il Chievo Verona strappa il pareggio all'Olimpico

Paola Ditto
Settembre 16, 2018

Il fischietto bergamasco ha diretto ben 23 volte i giallorossi: tredici vittorie, sette pareggi e tre sconfitte. Questo oggi non è accaduto e abbiamo tenuto in vita il Chievo.

Come annunciato alla vigilia, Di Francesco schiera Florenzi titolare e il capitano di giornata per i giallorossi ci mette dieci minuti per mettere la sua firma sulla partita.

"Ha offerto un'ottima prestazione nel primo tempo contro la Fiorentina anche se poi il risultato ha detto altro". Li ho visto motivati e potrebbero essere tutti e tre (Dzeko, Under e Manolas ndc) della partita. L'attaccante bosniaco aggancia il pallone con il petto e, dopo averlo difeso dall'attacco di due difensori, lo regala a Cristante con un tocco filtrante che lo libera a tu per tu con Sorrentino. Lo sloveno riceve palla da Rigoni sulla trequarti e trova l'incrocio dei pali con uno splendido sinistro a giro. Intanto il caldo a Roma non dà tregua e Mazzoleni, dopo aver ammonito Rossettini per fallo su El Shaarawy, è costretto ad invocare il secondo "Cooling break" della partita (il primo in occasione del secondo gol della Roma), per permettere ai giocatori di rifiatare e dissetarsi.

La Juventus. "Sono d'accordo con Totti, la Juve è più forte perché ha 9 punti". Stepinski si avventa sulla respinta di Olsen e firma il pari. A pochi secondi dalla fine Giaccherini prova la beffa del 2-3, ma Olsen è bravo a respingere la conclusione con l'aiuto della traversa. "Tornerò al 4-3-3, Zaniolo si gioca un posto come mezzala con Pellegrini e Cristante, Schick ha avuto un problemino, non gli chiederò di giocare dall'inizio: ci sarà Dzeko, che ha giocato più tardi rispetto agli altri in nazionale".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE