Manovra, Tria: ridurre tasse classe media

Cornelia Mascio
Settembre 20, 2018

Intervenendo al Forum Bloomberg a Milano, il titolare di via XX settembre ha dichiarato: "Bisogna andare oltre la flat tax riducendo il carico fiscale sulla classe media".

E proprio il ministro dell'Economia in persona si pone come obiettivi prioritari, oltre a rispettare i vincoli di bilancio, quello intervenire sul carico fiscale della classe media, per ridurlo e sugli investimenti pubblici. "Siamo a uno stadio avanzato su un'imposta sul reddito personale che ridurrà il carico per la classe media, mantenendo un impatto sul budget gestibile". Nonostante "nessuno abbia chiesto le dimissioni del ministro Tria", ha detto Di Maio prima di partire per la sua missione in Cina, "gli italiani in difficoltà non possono più aspettare, lo Stato non li può più lasciare soli e un ministro serio i soldi li deve trovare".

"Vogliamo realizzare una crescita solida e sostenibile, gli investimenti pubblici debbono tornare ad essere il 3% del Pil nel breve", ha proseguito il ministro Tria. "Il Governo punta quindi a eliminare il gap di crescita dell'1% che ci separa dai Paesi dell'Eurozona", ha spiegato il ministro. "Le misure di cui ho parlato non cambieranno l'impegno del governo sulla riduzione del debito", ha concluso.

"Lo scopo del Governo - ha argomentato Tria - è ottenere una crescita più alta e sostenibile con riforme graduali" facendo leva "sugli investimenti pubblici e combattendo la povertà". La chiave è la digitalizzazione e l'implementazione dell'agenda digitale.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE