MotoGp Aragon, griglia di partenza: Lorenzo in pole, Rossi 18°

Paola Ditto
Settembre 22, 2018

La M1 è in evidente difficoltà a trovare il giusto grip, soprattutto in staccata, costringendo i piloti ad allargare la traiettoria e perdere decimi preziosi. Quarto Jorge Lorenzo (Ducati Team), staccato di 731 millesimi. Terzo il leader del Mondiale che nel finale non riesce a limare decimi preziosi. Il tempo dello spagnolo, ottenuto nella FP2 di venerdì pomeriggio, è rimasto inavvicinabile per chiunque, con Crutchlow e Miller che lo hanno solo sfiorato. Danilo Petrucci, Alvaro bautista e Alex Rins in terza fila.

Dovizioso guida poker Ducati nelle 1/e libere - La Ducati, vincitrice degli ultimi tre gran premi della classe MotoGp, si conferma in grande forma anche sul circuito spagnolo di Aragon. Ottimo anche Andrea Iannone, quinto davanti a Danilo Petrucci, mentre le Yamaha di Valentino Rossi e di Maverick Viñales occupano le ultime posizioni in top ten. La Ducati nel 2018 è riuscita a spezzare il digiuno fin da quasi subito, con la pole position a Termas de Rio Hondo del pilota satellite Jack Miller, poi è terminato anche il digiuno del team ufficiale, prima con Lorenzo e poi anche con Dovizioso. Nella scorsa stagione le qualifiche furono un vero e proprio duello fra la Honda e la Yamaha e un dominio praticamente assoluto dei centauri iberici con due sole interruzioni, entrambe firmate da Johann Zarco. Nel 2017 ci furono infatti otto pole per Marquez, cinque per Vinales e anche tre per Dani Pedrosa, decisamente più pericoloso per gli avversari nel 2017 piuttosto che in questo crepuscolare 2018; adesso la musica almeno sul giro secco è ben diversa, al sabato sono in tanti a sperare di poter essere protagonisti, pur se come detto Marquez sta prendendo il sopravvento anche in questa voce.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE