Istat rialza le stime del Pil: nel 2017 più 1,6%

Cornelia Mascio
Settembre 23, 2018

Al contrario il deficit/pil risulta al 2,4% contro il 2,3% della stima di aprile.

Stando ai dati diffusi, l'indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche nel 2017 è stato pari, in valore assoluto, a -41.060 milioni di euro, con un'incidenza in rapporto al Pil del -2,4%, in lieve miglioramento rispetto al saldo di -42.937 dell'anno precedente (-2,5% in rapporto al Pil). I consumi finali nazionali sono aumentati dell'1,1%, mentre sul lato del commercio internazionale le esportazioni di beni e servizi sono cresciute del 5,7% e le importazioni del 5,2%. Lo rende noto l'Istat rivedendo al rialzo di 0,1 punti percentuali la precedente stima di aprile di +1,5%. Si è registrato un calo nel settore dell'agricoltura, silvicoltura e pesca (-4,3%). Anche se, magari anche per effetto della statistica, può darsi che i margini per ottenere una discesa del rapporto debito pubblico/pil l'anno prossimo esistano anche con qualche decimale in più rispetto a un target di deficit dell'1,6 per cento.

Per l'insieme delle società non finanziarie, la quota dei profitti è pari al 42,6% e il tasso di investimento al 21,2%. Sul fronte della finanza pubblica, pero', pur rimanendo il debito nominale sostanzialmente identico, il rapporto con il denominatore, cioe' il Pil (piu' alto dello 0,1%), fa calare di 0,6 punti il rapporto, dal 131,8% al 131,2% (grazie agli 8 miliardi di Pil in piu', dopo gli 8,8 miliardi che nel 2016 riducono il debito/Pil dal 132% al 131,4%): progresso che "vale" sul 2018, "migliorando il quadro di finanza pubblica, anche se relativamente poco", dicono le fonti.

Nel 2017 la pressione fiscale è rivista al ribasso al 42,2% dal 42,4%. In particolare le stime dell'anno 2016 incorporano i dati definitivi sui risultati economici delle imprese e quelli completi relativi all'occupazione.

I ritocchi contabili dell'Istat sono un passaggio cruciale per il governo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE