Wall Street, apertura record per Dow e S&P 500

Cornelia Mascio
Settembre 23, 2018

Poco dopo, anche il Dow Jones Industrial Average è riuscito a mettere a segno un record, oltre i 16.616,71 punti dello scorso 26 gennaio.

Gli investitori hanno ignorato le tensioni commerciali tra Usa e Cina, che lunedì faranno entrare in vigore gli ultimi dazi annunciati (e risultati più contenuti del previsto).

Al di là della retorica patriottarda del controverso inquilino della Casa Bianca, è di ieri il dato dei sussidi di disoccupazione, rimasti sui minimi di 49 anni fa per la terza settimana di fila. Così questa mattina l'Asia ha risposto con Tokyo che ha segnato la chiusura del Nikkei a +0,82%.

Fine settimana positivo per le borse mondiali, e in particolare per Wall Street, che ieri ha vissuto un altro record delle contrattazioni. Il Nasdaq ha guadagnato 78,19 punti, lo 0,98%, a quota 8.028,23. Londra sale dello 0,84%, Parigi dello 0,75%, Francoforte dello 0,90% mentre Zurigo solo dello 0,41%. Attesi in giornata gli aggiornamenti sui pmi di Francia, Germania, Eurozona e Stati Uniti. Lo spread btp-bund scende leggermente, a 237 punti base, dopo che l'Istat ha rivisto al rialzo all'1,6% il pil 2017 dell'Italia, abbassando dal 131,8% al 131,2% il rapporto con il debito. Sui listini corrono i titoli delle auto (+1,9% l'indice Dj Stoxx di settore), con Volkswagen (+2,9%) e Daimler (+2,5%), e delle banche (+1,2%), trainate da Standard Chartered (+2,1%) e Ing (+1,9%).

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE