Il Giro d'Italia 2019 sceglie l'Emilia-Romagna. Modena e Carpi tra le protagoniste

Paola Ditto
Settembre 25, 2018

La seconda tappa, domenica 12, ripartirà da Bologna per dirigersi verso sud. Un via spettacolare e selettivo, con una cronometro individuale di 8,2 km, che dal centro della città porterà gli atleti a San Luca.

La 102a edizione della kermesse rosa coinvolgerà buona parte della nostra regione. A differenza degli anni scorsi abbiamo pensato, di concerto con la Regione, di non fare tre tappe consecutive in avvio ma di dare una connotazione particolare ad ogni frazione. La 'grande partenza' del Giro è stata presentata nella sede della Regione Emilia-Romagna dal governatore Stefano Bonaccini, del direttore della Gazzetta dello Sport Andrea Monti, dell'ad di Rcs Sport Paolo Bellino e del direttore del Giro d'Italia, Mauro Vegni. Il Giro tornerà poi in Romagna per la nona tappa, il 19 maggio, con un'altra cronometro e arrivo in salita: partenza dal lungomare di Riccione e traguardo a San Marino, dopo 34,7 km che potranno incidere sulla classifica.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE