A Detroit la polizia ritrova 123 bambini rapiti per diventare schiavi sessuali

Remigio Civitarese
Ottobre 11, 2018

Le autorità di Detroit stanno ancora indagando su altri 30 bambini che risultano scomparsi.

Durante un'operazione di polizia nell'area di Detroit (USA) sono stati ritrovati in una sola volta 123 bambini che risultavano essere scomparsi da mesi.

I 123 minori erano stati rapiti da mesi e molti di loro erano destinati al mercato del sesso.

Il blitz delle autorità risale allo scorso 26 settembre, ma la notizia è stata diffusa soltanto ieri per non compromettere le indagini in corso per scoprire le identità degli aguzzini.

L'operazione degli US Marshals, denominata MISafeKid, è stata condotta nella contea di Wayne County: l'obiettivo era quello di localizzare 301 minorenni scomparsi. Secondo il rapporto ufficiale redatto dai Marshals i minori non avrebbero subito abusi sessuali, ma alcuni di loro sarebbero stati rapiti proprio per finire sul mercato nero del sesso. Alcuni di quelli ritrovati purtroppo sono bambini di strada, senza casa e senza parenti, facili vittime dei predatori sessuali: uno di loro non mangiava da tre giorni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE