Le azzurre del volley rullo compressore

Paola Ditto
Ottobre 11, 2018

L'Italia ottiene contro la Thailandia la settima vittoria consecutiva di questo mondiale giapponese.

Nella seconda frazione è salita in cattedra Paola Egonu e per la Thailandia non c'è stata più storia: 7 punti (70%), filotto vincente, sensazione che ormai la gara fosse in pugno e, per quanto le asiatiche cercassero di rientrare in partita, nessun rischio che potesse sfuggire di mano.

Monica De Gennaro (Italia)- "Anche stasera siamo entrate in campo con la giusta concentrazione ed è stato importante per mettere in difficoltà la Thailandia". La risalita concideva con il secondo set anche se inizialmente il canovaccio sembrava ricalcare quello del primo. Piccolo malore per Lucia Bosetti nel corso del secondo parziale, ma l'azzurra si riprende e chiude anche il secondo set (25-12) con il punto decisivo.

Ieri c'è stata una giornata di riposo per la squadra di Mazzanti, attesa stamattina dalla difficile partita con Russia. Adesso, le ultime due sfide proprio con le inseguitrici per volare alle Final Six. Sarà un'altra gara difficile, conto un'avversaria dalle caratteristiche diverse: "bisognerà prestare attenzione alle loro attaccanti che sono forti su palla alta ". "Ogni match da loro mi aspetto qualcosa di speciale e anche oggi hanno dimostrato che nelle difficoltà sanno sempre inventarsi qualcosa di nuovo".

L'Italia di volley femminile riprende da dove aveva lasciato. Si gioca Italia-Thailandia e, dopo qualche incertezza iniziale, le azzurre iniziano a condurre il gioco. Non iniziava bene il match con le russe, prive della Goncharova: per le azzurre, apparse nervose e messe sotto pressione dalle avversarie subito scatenate in attacco, il primo set era in salita.

Ancora più facile per le italiane il secondo set, che si conclude con il punteggio di 25-12: Ora l'incontro è sul 2-0 per la squadra di Chirichella & C. Ma prima l'azzurro. Contro l'Azerbaigian le donne di Mazzanti inanellano la 6a vittoria di questo Mondiale con un solo set perso fino a questo momento (contro la Cina) e prmo posto confermato nel girone per il momento.

Il primo banco di prova per questo secondo girone dei Mondiali di volley 2018 in Giappone non si annuncia poi così impossibile per la formazione di Davide Mazzanti e a dirlo non è tanto il valore dell'avversario ma i risultati finora rimediati in questa manifestazione iridata, la cui formula, come per l'evento maschile, prevede che le nazionali si portino con sé i punti ottenuti nella prima fase.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE