Nuovo pericolo da WhatsApp: scoperto bug videochiamata, come difendersi

Rodiano Bonacci
Ottobre 15, 2018

In questo caso, l'exploit è stato scoperto dal team Google Project Zero, che ha poi prontamente informato chi di dovere affinché la vulnerabilità venisse corretta.

La prima brutta notizia inerente WhatsApp è stata comunicata dall'ente israeliano per la sicurezza informatica, e rilanciata urbi et orbi da portali quali Nakedsecurity e ZDNet: nell'allarme, si farebbe riferimento ad una falla nella procedura di autenticazione dell'app che chiama in causa la segreteria telefonica VoiceMail offerta dagli operatori telefonici mobili.

Il bug, scoperto nelle scorse settimane, consentiva agli hacker di bloccare WhatsApp ed eliminare i dati nel momento in cui si risponde ad una chiamata, che all'insaputa degli utenti non aveva un pacchetto RTP valido. Potrebbero essere inviati dei codici, con lo scopo di controllare le videochiamate Whatsapp.

Infatti la patch di sicurezza per la falla sulle video-chiamate per WhatsApp android è stata risolta con un aggiornamento della versione Android in data 28 settembre 2018, mentre quella destinata alla piattaforma Apple iOS è stata aggiustata il 3 ottobre 2018. Se non avete ancora aggiornato le app da allora, quindi, fatelo.

WhatsApp ha ufficializzato che il bug di sicurezza che riguardava le video-chiamate è stato risolto e l'allarme scaturito ieri può considerarsi concluso: i dettagli. L'azienda di Zuckerberg ha spiegato al sito Gizmodo come il noto sistema di messaggistica istantanea sia impegnato in maniera costante con un team di ricercatori a garantire e migliorare la sicurezza di tutti gli utenti WhatsApp, che oramai sono più di 1,5 miliardi.

"WhatsApp tiene molto alla sicurezza dei nostri utenti".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

PIÙ POPOLARE GrafFiotech

Segui i nostri GIORNALE