Reddito di cittadinanza, molti esclusi al Sud "Il 47% andrà al Nord"

Cornelia Mascio
Ottobre 15, 2018

Difficile immaginare di ribaltare le cose, anche perché è evidente che quando il reddito di cittadinanza entrerà in vigore (ma bisogna ancora capire sia i tempi sia il numero di cittadini che ne saranno affetti) al sud ci saranno molte domande di accesso al reddito e poche offerte di lavoro. "Il 47% delle famiglie destinatarie sarà del centro-nord" ha dichiarato proprio Di Maio, facendo eco alle parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha affermato come "Stiamo pensando a come modulare le offerte di lavoro sulla base della distribuzione geografica". Il terrore dei grillini infatti è che il reddito venga considerato un intervento assistenzialista solo per il Mezzogiorno. Nel 70% dei casi infatti i benefici sono stati erogati nelle regioni del sud, il 18% nel nord e il restante 12% nelle regioni del centro. "Dimostreremo che la manovra è per il bene dell'Italia".

"Dobbiamo accertare responsabilità individuali, non possiamo scaricare le responsabilità su un intero corpo dei carabinieri o sulle forze dell'ordine in generale che si impegnano tutti i giorni per tutelare anche le nostre vite" ha sottolineato.

La riunione di palazzo Chigi dovrebbe dare il via libera al decreto fiscale che prevede il condono su cui Lega e Cinque Stelle continuano a trattare e chiudere il Draft budgetary plan, la bozza di manovra attesa a Bruxelles entro la mezzanotte.

"Ilaria Cucchi non l'ho ancora sentita, ma sono molto attento a questa vicenda: chi ha sbagliato dovrà pagare perché indossava la divisa dello Stato e rappresentava lo Stato". Il reddito sarà una sorta di voucher all'interno della tessera sanitaria, che se non viene speso si perde: non è dunque cumulabile di mese in mese.

Ma ha ribadito che non si tratta di assistenzialismo: "Il reddito di cittadinanza se realizzato male potrebbe essere inteso come sussidio assistenziale". Su 10 miliardi - ha chiarito Di Maio - 6 miliardi andranno a famiglie con minori.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE