Dieselgate, Audi condannata a pagare una multa da 800 milioni di euro

Cornelia Mascio
Ottobre 18, 2018

800 milioni di euro di multa in Germania: questa la cifra record che la casa automobilistica Audi (gruppo Volkswagen) pagherà in relazione allo scandalo emissioni. Per il gruppo tedesco è un'altra mazzata: dopo aver dovuto incorporare nei conti del secondo trimestre la multa di 1 miliardo di euro decisa in giugno dalla procura di Brunswick, ora se ne vanno altri 800 milioni. In particolare, il procedimento dei magistrati bavaresi riguardava la non conformità dei motori diesel V6 e V8 che equipaggiavano alcuni modelli costruiti tra il 2014 e il 2018 della casa degli Anelli. Il gruppo ha dichiarato che il pagamento avra' un impatto negativo sul risultato finanziario di Volkswagen per il 2018, "riducendo di conseguenza il profitto annuale". La stessa capogruppo Volkswagen ha anche avvertito gli investitori che anche i suoi guadagni saranno influenzati sensibilmente in seguito alla sentenza e alla conseguente sanzione.

La causa del provvedimento è la manipolazione delle emissioni nocive dei veicoli adottata da Audi per consentire ai veicoli di soddisfare gli stringenti requisiti previsti dalle normative dell'Ue in materia di emissioni. "Audi ha accettato la multa" imposta dal procuratore di Monaco e quindi riconosce "la sua responsabilita'" nello scandalo, si legge in una dichiarazione. Quattro mesi fa VW era stata multata per lo sviluppo e la vendita di motori a quattro cilindri inquinanti, mentre i pubblici ministeri di Monaco, a quel tempo, anticiparono che stavano esaminando l'imposizione di ammende simili a Audi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE