Parmareggio e Coop richiamano scamorza a fette per E.coli

Modesto Morganelli
Ottobre 18, 2018

Per due lotti di scamorza bianca a fette a marchio Coop e Cuor di Fette Parmareggio è stata appena diramata un'allerta dal Ministero della Salute perchè potrebbero contenere il pericoloso batterio Escherichia Coli " produttore di tossina Shiga (STEC). Nell'avviso di richiamo del prodotto si legge che la presenza di Escherichia coli produttore di Shiga-tossina (Stec) è stata accertata dalle analisi dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno (rapporto prova 152853 del 15/10/2018) per l'Asl NA 2 Nord. Vive da commensale, cioè senza causare danni e anzi collaborando alle funzioni fisiologiche in molti organismi, compreso il corpo umano.

La scamorza a fette richiamata è stata prodotta da Parmareggio Spa nello stabilimento di via Togliatti 34AB, a Montecavolo di Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia (marchio di identificazione CE IT 08 76). L'allerta in questione, riguarda solo il lotto lotto numero 25L18341 e data di scadenza 08/11/2018; lotto numero 25L18345 e data di scadenza 12/11/2018 della COOP e il lotto numero 25L18345 e data di scadenza 12/11/2018; lotto numero 25L18345 e data di scadenza 17/11/2018 marca PARMAREGGIO. Si sospetta una contaminazione nella materia prima durante la fase di produzione. Chi avesse acquistato i lotti segnalati può riconsegnargli presso il punto vendita di acquisto per il rimborso. Per il tonno, il marchio Mareblu ha deciso di ritirare dal commercio alcune confezioni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE