Fattura elettronica: il passaggio al sistema digitale non varia le "vecchie" regole

Cornelia Mascio
Ottobre 21, 2018

Per il primo semestre 2019 il decreto fiscale approvato dal Governo conferma l'inapplicabilità di sanzioni per la tardiva emissione delle fatture elettroniche purché siano emesse entro il termine di liquidazione dell'imposta periodica in cui è avvenuta l'effettuazione dell'operazione. Ad esclusione delle imprese in regime forfettario o nel regime dei minimi, tutti gli altri soggetti Iva dovranno dotarsi di sistemi per l'emissione di fatture elettroniche; per quanto riguarda l'emissione di fatture elettroniche tutti, compresi i minimi e i forfettari, dovranno mettersi in condizioni di ricevere e conservare le fatture elettroniche.

InfoCert offre la soluzione adatta anche alle realtà economiche maggiormente strutturate, quali le PMI, per minimizzare gli impatti operativi e i costi della fatturazione elettronica B2B: è Legalinvoice PRO, che permette di convertire automaticamente le Fatture PDF create sul gestionale in Fatture Elettroniche XML e di gestire i flussi verso il Sistema D'Interscambio (SDI). Ma cos'è la fattura elettronica? La fattura elettronica deve seguire una forma obbligatoria fissata da un "tracciato record".

La ricevuta di impossibilità di recapito della fattura elettronica viene inviata dal SdI al soggetto che ha trasmesso il file xml in caso di impossibilità di consegna al soggetto destinatario. CNA è in grado di coadiuvare l'impresa a fronte di qualsiasi esigenza legata al nuovo adempimento: dalla semplice ricezione e conservazione all'emissione, dalla compilazione alla trasmissione telematica, fino alla fornitura di programmi informatici che gestiscono tutto il ciclo di fatturazione partendo dal documento di trasporto o, a richiesta, addirittura dall'ordine. In particolare, la relazione specifica che, laddove il cessionario abbia detratto l'imposta in assenza di una fattura elettronica, lo stesso sarà indenne dalle sanzioni se il documento è emesso anche avvalendosi della regolarizzazione disposta dall'art. Con uno scopo informativo e divulgativo, sono state organizzate alcune serate informative nel mese di ottobre in fase di svolgimento nei principali comuni della Città metropolitana di Torino a partire dall'incontro del 1° ottobre che si è svolto presso la Sede direzionale CNA di via Millio 26.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE