Ecco il Video che mostra come aggirare Ryanair sul bagaglio a mano

Cornelia Mascio
Novembre 11, 2018

Così come l'ungherese Wizz Air.

"Dalle rilevazioni effettuate sui siti delle due compagnie - scrive l'antitrust - dalle relazioni da esse depositate e dalle segnalazioni pervenute da parte dei consumatori, è emerso che Ryanair e Wizz Air non hanno ottemperato all'ordine cautelare nella tempistica stabilita nei provvedimenti".

La situazione di chi ha prenotato un viaggio tramite i due professionisti è piuttosto fastidiosa: ci si trova a dover pagare una spesa extra nonostante questa fosse stata temporaneamente sospesa dall'Autorità. 27, comma 12, del Codice del Consumo potrebbe portare a una sanzione amministrativa pecuniaria da 10mila a 5 milioni euro.

La richiesta era di sospendere il supplemento e di mettere a disposizione uno spazio equivalente a quello predisposto per i bagagli a mano a bordo. Ieri il nuovo intervento dell'Autorità, legato al fatto che le compagnie aeree non hanno rispettato le disposizioni in merito ai bagagli a mano. "Ora - ha aggiunto - sono necessarie sanzioni esemplari". Dice il presidente Massimiliano Dona: "Non è possibile che nel nostro Paese le sospensive e le delibere delle Authority siano sistematicamente violate, dalle compagnie aeree a quelle telefoniche. Per questo, però, urge anche una modifica legislativa, che innalzi il potere sanzionatorio delle Authority, stabilendo ad esempio il principio di sanzioni sempre superiori all'illecito guadagno".

Se le low cost non cedono, in parallelo rischia di aprirsi un enorme fronte giudiziario tra le compagnie e i passeggeri.

Stiamo parlando di Ryanair e Wizz Air, due vettori che, nonostante fossero stati oggetto di provvedimento cautelare per il supplemento di prezzo - rispetto alla tariffa standard - per il bagaglio a mano grande (trolley o zaini), non si sono adeguati alle richieste dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con un conseguente danno alle tasche dei consumatori.

Sul piede di guerra anche il Codacons: "Inevitabili saranno ora le azioni legali del Codacons a tutela dei passeggeri italiani delle due compagnie aeree".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE