Avengers 4: Stan Lee aveva girato il suo cameo prima della morte

Brunilde Fioravanti
Novembre 15, 2018

Stan Lee ci ha lasciato solo poche ore fa, e sia l'industria cinematografica che le centinaia di migliaia di fan via social si sono stretti a cordoglio per omaggiare "The Man". "Sono orgoglioso di essere stato una piccola parte della sua eredità e di aver contribuito a dare vita a uno dei suoi personaggi".

A rivelarlo è sua figlia, J.C. Lee, che si dichiara assolutamente intenzionata a continuare lo sviluppo del supereroe in questione, il cui nome, pensate un po', è niente di meno che...

Stan Lee era nato a New York il 28 dicembre del 1922.

Di certo Stan Lee non era l'unico creativo presente presso Marvel Comics durante l'epoca d'oro in cui molte di queste figure iconiche sono nate.

Nella sera del 12 novembre è scomparso Stan Lee, il fondatore, presidente ed editor in chief di Marvel Comics, la Casa delle idee.

Conosciuto anche come L'Uomo (The Man) e Il Sorridente (The Smilin'), ha introdotto per la prima volta, insieme con diversi artisti e co-creatori, in special modo Jack Kirby e Steve Ditko, personaggi di natura complessa e con personalità sfaccettate all'interno dei comic book supereroistici. Dal suo genio sono nati alcuni dei personaggi dei fumetti più conosciuti al mondo. Il rapporto, per quanto stretto, non fu sempre sereno, dato che Lee fece persino causa alla sua azienda nel 2002, perché secondo lui non aveva ricevuto i diritti che gli erano dovuti per il primo film di Spiderman. Il successo però non era stato immediato: dopo vent'anni di gavetta, Lee era sul punto di lasciare quando ricevette l'ordine dal suo capo di emulare una linea di super-eroi della rivale DC Comics.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE