Cucchi: Fico, verità legittima uno Stato

Brunilde Fioravanti
Novembre 15, 2018

Il presidente della Camera, Roberto Fico, porta il film su Stefano Cucchi "Sulla mia pelle" in Parlamento. La verità non fa male ai carabinieri, né alla polizia, né alle forze armate. "L'unico modo per diventare uno Stato più maturo è quando riusciamo a guardare nella nostra pancia". Un'iniziativa promossa dal presidente della Camera, Roberto Fico, ma snobbata dal ministro dell'Interno. Fico esorta lo Stato a restituire ai familiari di Stefano Cucchi la verità sulla morte del 30enne. La verità è sempre fonte di legittimazione di uno Stato, delle sue istituzioni e dei suoi apparati di sicurezza. Così il presidente della Camera ha commentato la scarsa presenza di parlamentari alla proiezione del film "Sulla mia Pelle", sugli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi, voluta dal presidente della Camera e che si è svolta nell'aula dei gruppi parlamentari.

Sull'assenza di Salvini Ilaria Cucchi non ha voluto esprimersi.

Su Facebook, Fico ha poi postato un lungo commento sulla proiezione di oggi pomeriggio e sul perché la ritiene importante. "Anche se - ha aggiunto - la storia di mio fratello non è ancora finita". "Ma se ne continuerà a parlare". Secondo quanto riportato dall'Huffingtonpost.it, Alessandro Borghi ha dichiarato anche: La sua omertà deriva da una forma mentis della borgata: non si parla, non si fa la spia quando ci sono di mezzo le guardie perché se parlo, come dice lui nel film a un medico, quelli per dieci anni mi fanno le carte. "Voglio solo dire che uno Stato diventa ogni giorno più Stato se cerca tutte le verità". Non voglio commentare, chi ha a cuore la nostra battaglia di civiltà è con noi e non ci abbandonerà. "Alle 18 si era nel pieno delle votazioni, se lo avessimo fatto un altro giorno qui sarebbe stato pieno".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE