Preservativi gratis per i giovani, in Toscana gratuiti per gli under 26

Modesto Morganelli
Novembre 17, 2018

Approvata lunedì 12 novembre 2018 la delibera stabilisce che per i giovani minori di 26 i preservativi, la pillola anticoncezionale e ogni altra forma di contraccezione siano gratis.

La giunta regionale ha quindi approvato la proposta portata avanti dall'assessora al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi, che si è detta soddisfatta di questo che è, prima di tutto, un atto di civiltà. Non solo profilattici: "la gratuità riguarderà moltissimi altri metodi anticoncezionali come pillola, cerotto, anello, pillola del giorno dopo, spermicidi, spirale.". Per quanto riguarda le interruzioni volontarie di gravidanza, i dati dell'Ars relativi al 2017 dicono che gli aborti nella regione sono diminuiti rispetto al 2016 (meno 4,8 per cento) e anche tra le minorenni (erano il 3 per cento nel 2000 sono il 2,4 per cento nel 2017). Una decisione che abbiamo fortemente voluto e fondamentale per contrastare malattie sessualmente trasmissibili, evitare gravidanze indesiderate, ridurre il ricorso all'aborto.

La gratuità dei contraccettivi, spiega il governatore toscano Enrico Rossi, è estesa, fino ai 46 anni di età, "alle donne che si trovano in difficoltà economiche nei due anni successivi a un'interruzione volontaria di gravidanza o a un anno dal parto".

"Ora", continua Rossi,"lavoriamo per potenziare l'educazione sessuale nelle scuole, l'attività dei consultori e le campagne informative su una sessualità sana e consapevole". Con l'obiettivo di raggiungere tutti i giovani nei luoghi di vita e formazione.

La Toscana insieme all'Emilia-Romagna, la Puglia, il Piemonte e la Lombardia è tra le regioni che distribuiscono anticoncezionali gratuitamente. La contraccezione gratuita e accessibile non è però garantita in Italia, non è regolamentata da una legge nazionale specifica e spesso dipende dalla buona volontà di regioni, Asl, ospedali o consultori. In Toscana, conclude Rossi, "la salute sessuale è al primo posto".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE