Central European University, Orban ha vinto: l’università di Soros lascia Budapest

Remigio Civitarese
Dicembre 6, 2018

Un modo burocraticamente elegante per espellere l'ateneo del principale avversario del premier.

L'Università dell'Europa Centrale, fondata e sostenuta dal miliardario George Soros ha annunciato il trasferimento definitivo delle proprie attività didattiche da Budapest a Vienna.

Un approccio che si è scontrato sempre più con l'ideologia ultranazionalista del governo di Viktor Orban che ha scatenato una vera campagna di odio contro Soros e la sua università, accusata di aver favorito l'immigrazione islamica.

Ma un portavoce del governo ha definito il sito americano "un campus Potemkin" che non riesce a soddisfare le nuove regole e si è rifiutato di firmare un accordo con le autorità Usa che avrebbe permesso a Ceu di continuare a operare.

La Ceu attira studenti da oltre 100 Paesi, offre principalmente programmi di master accreditati dagli Stati Uniti ed è stata a lungo considerata dal nazionalista Orban un bastione ostile del liberalismo. "Una istituzione americana è stata mandata via da un Paese che è alleato nella Nato". "Un'istituzione europea è stata estromessa da un paese membro dell'Ue".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE