Roma, Di Francesco: "Manolas a rischio. Potrebbe giocare Marcano"

Paola Ditto
Dicembre 8, 2018

Stanno crescendo tantissimo, ma devo migliorare ancora tanto per riuscire a proteggere la nostra linea difensiva - Ha analizzato Di Francesco in conferenza stampa - Ci stiamo lavorando ma sto vedendo una buona crescita. Zaniolo è diventato il fenomeno dell'anno... La fisicità può fare la differenza come l'aspetto tecnico. Con il Cagliari sarà sicuramente una partita fisica, soprattutto con Pavoletti che ho allenato due anni.

C'è un aspetto che vorrebbe veder sistemato domani a Cagliari? .

Dobbiamo migliorare in tante cose, anche nelle scelte finali, in quello che facciamo. Ad oggi dobbiamo essere bravi a non correre più rischi, ma per come stiamo è importante recuperare determinati giocatori. Dobbiamo lavorare più da squadra. La soluzione Florenzi avanzato può essere riproposto? Contro il Cagliari giocherà da terzino. "Speriamo che recupera perché siamo in pochi e prima di venire qui sono passato al Divino Amore". A oggi la sua possibilità di utilizzo è al 50%. Quasi non cammina, ha preso un brutto colpo sulla gamba.

Matera, SI: Perotti e Pastore potranno avere minutaggio?

"Potrebbero avere più minuti a disposizione, più Pastore che Perotti, però sicuramente nessuno dei due giocherà dal primo minuto".

Cristante e Nzonzi unici centrocampisti. Pensa a soluzioni alternative a centrocampo? L'unica è mettersi con un difensore in più. E' un ragazzo che teniamo in considerazione, ma è un 2001. "La speranza è che possa recuperare in tempi brevi". La cosa migliore è una bella preghiera per metterci tutti a posto.

"Si è allenato benissimo, sto valutando se farlo giocare dal primo minuto". Ho più scelta dietro rispetto ad altri ruoli, vediamo come sta Manolas e deciderò.

20 infortuni muscolari finora, hai individuato il motivo o solo sfortuna?

Mettiamoci un po' tutto. A volte essendo frettolosi si può incappare negli imprevisti. Nomino il Divino Amore perché ogni volta c'è una botta, una storta, una ricaduta, qualcosina ti fa pensare. E' una battuta per sdrammatizzare, non mi lego a queste cose.

El Shaarawy e Dzeko sono andati a Barcellona, ci sono prospettive di recuperarli rapidamente?"Hanno fatto una capatina da quello che so io". Quello che hanno fatto di preciso tecnicamente non ve lo saprei neanche spiegare, non sono un dottore. Ha rimpianti sui punti persi?"Rimpianti ce ne potrebbero essere mille". Se dovessi dire delle cose mi sto attaccando a qualcosa, mi sto creando degli alibi. Io mi voglio prendere le responsabilità. Però obiettivamente ci sono stati degli errori, il rammarico è che essendoci la disponibilità è un peccato non utilizzare la tecnologia. Ci sono delle cose così evidenti che si potrebbero guardare con un minimo di attenzione. Abbiamo la necessità di recuperare i giocatori perché le partite sono tante. "Mi auguro che da ora in poi accadano il meno possibile, specialmente nei nostri confronti". Noi dobbiamo fare tutte le partite in un certo modo, dare continuità di risultati. Dopo il pareggio con tante polemiche contro l'Inter all'Olimpico, adesso c'è una trasferta insidiosa a Cagliari: "È una possibilità per dimostrare che abbiamo fatto un salto mentale". All'interno della partita ho visto tante cose fatte bene.

De Angelis, Rete Sport: contro l'Inter sul secondo gol di Icardi, è stato un errore individuale o di atteggiamento?

"Di solito ci mettiamo a zona, in quel calcio d'angolo abbiamo sbagliato il posizionamento soprattutto dei centrali che devono essere più bravi a staccare in terzo tempo".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE