Istat: tasso disoccupazione cala a 10,5% - Ultima Ora

Cornelia Mascio
Gennaio 9, 2019

In Ticino il dato sui 12 mesi è sceso dal 3,4% al 3%, mentre nei Grigioni il calo dal 2017 al 2018 è stato di 0,2 punti percentuali all'1,3%. "Torna a calare - afferma l'istituto di statistica - dopo due mesi di crescita, la stima delle persone in cerca di occupazione (-0,9%, pari a -25 mila unita')".

Al deciso calo del primo semestre si è contrapposto quindi soltanto un aumento di circa 13'600 persone, pari a meno di un terzo; il totale di 119'661 unità a fine dicembre rappresenta il minimo storico da dieci anni a questa parte. I disoccupati sono 2 milioni 735mila. Su base annua, l'occupazione cresce di 99mila unità (più 0,4%), l'incremento minore da maggio 2015. L'Istat spiega che "l'espansione interessa solo gli uomini e i lavoratori a termine (+162 mila): risultano lievemente in crescita gli indipendenti, mentre si registra una flessione dei dipendenti permanenti (-68 mila)". Nell'anno aumentano esclusivamente gli occupati ultracinquantenni (+275 mila), mentre si registra una flessione tra i 15-49enni (-175 mila). "Al netto della componente demografica si stima comunque un segno positivo per l'occupazione in tutte le classi di età", conclude l'Istat. Lo comunica l'Istat che sul fronte occupazione rileva, rispetto a ottobre, una crescita dell'occupazione maschile, mentre cala quella femminile. L'aumento si concentra tra le donne e le classi di età estreme dei 15-24enni e degli over 50. Il calo della disoccupazione è compensato dall'aumento del tasso di inattività, al 34,3 per cento (più 0,1 punti percentuali). Nel trimestre settembre-novembre 2018 l'occupazione registra una lieve flessione rispetto al trimestre precedente (-0,1%, pari a -26 mila unita'). La diminuzione riguarda le donne e le età centrali tra i 25 e i 49 anni.

Complessivamente, negli ultimi dodici mesi, sono state registrate in media 118'103 persone presso gli uffici regionali di collocamento, con una riduzione del 17,5% rispetto al 2017.

Il mercato del lavoro resta sostanzialmente fermo a novembre. Il tasso di disoccupazione giovanile, scende al 31,6%. Rispetto a novembre 2017 la flessione e' 1,5 punti.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE