Salvataggio Carige: nel Governo si fa strada l'ipotesi nazionalizzazione, anche temporanea

Cornelia Mascio
Gennaio 10, 2019

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. E poi "sapevamo che le condizioni della Banca non erano delle migliori".

Una garanzia statale sulle obbligazioni Carige per un massimo di 3 miliardi di euro, da attivare fino al 30 giugno e un fondo pubblico da 1,3 miliardi per coprire gli oneri dei bond e della eventuale sottoscrizione di azioni della banca per un massimo di un miliardo, in caso di ricapitalizzazione precauzionale. Passano pochi minuti e contro la nazionalizzazione si schiera il governatore ligure, Giovanni Toti: "Carige ha le risorse per risollevarsi da sola". E il commissario ed ex presidente di Carige, Pietro Modiano: "Per salvare la banca bastano 320 milioni".

"L'obiettivo è riportarla sotto il controllo dello Stato. Se ci saranno utili ci guadagnerà lo Stato". E il sottosegretario lumbard a breve giro chiarisce: "La nazionalizzazione avverrà se nessun privato ci mette i soldi, questo stabilisce il decreto". In un'intervista a un quotidiano il vicepremier Luigi Di Maio ha detto che l'istituto non sarà "salvato, ma nazionalizzato".

Diverso l'approccio del ministro Tria, secondo cui "al momento non è possibile dire se si materializzerà l'esigenza di un intervento di ricapitalizzazione precauzionale, perchè una soluzione di mercato è preferibile". "Il governo - ha assicurato il ministro - è pronto a realizzare quanto necessario con le modalità più opportune per la salvaguardia dei risparmiatori e del tessuto economico di riferimento". "La cosiddetta nazionalizzazione sarebbe quindi a termine", ha aggiunto il ministro.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE