Coppa Italia, cori antisemiti dalla curva laziale: indaga la Digos

Paola Ditto
Gennaio 12, 2019

Alla mezz'ora di gioco, da una parte dello stadio si sono levati cori come "giallorosso ebreo", "questa Roma qua sembra l'Africa" e altri che prendevano di mira i Carabinieri. Cori anche contro le Forze dell'Ordine dopo gli scontri di mercoledì notte a Piazza della Liberta in occasione delle celebrazioni per i 119 anni della Lazio.

Questo pomeriggio si è giocato il primo ottavo di finale della Coppa Italia 2018-2019: all'Olimpico di Roma la Lazio di Simone Inzaghi si è imposta per 4 a 1 sul Novara. "Se ci sono stati la società condanna qualsiasi tipo di coro razzista e antisemita, ma bisogna anche valutare le dimensioni del fenomeno senza ingigantire il fenomeno". Ho letto di cori nello stadio, come se l'intero stadio avesse partecipato a tali cosi. Trasformare questa battuta in un episodio clamoroso è qualcosa di molto grave. "Se poi ci sono piccolissimi gruppi che possono approfittare della psicosi mediatica, in modo da sottoporsi all'attenzione generale, può essere che ci sia, ma non bisogna favorire questi tentativi al di fuori della loro reale identità".

Lazio-Novara macchiata da cori antisemiti e di stampo razzista. Invito a dare la giusta considerazione ad episodi che in casi normali sarebbero marginali se non ignorati.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE