Crema pan di stelle vs Nutella: arriva la sfida nei supermercati

Modesto Morganelli
Gennaio 12, 2019

Non fare il nostro errore: per quanto la curiosità possa ridurvi al tormento, fare avanti e indietro tra gli scaffali dei supermercati dei paraggi, nel comparto marmellate e creme spalmabili, sarà (molto probabilmente) inutile. A partire dalla giornata di lunedì tutti i principali supermercati italiano hanno iniziato la vendita della Crema Pan di Stelle, la nuova crema spalmabile a base di cacao e nocciole acquistabile in comodi vasetti da 300 o 330 grammi in vetro. "Per quest'ultimo aspetto si evidenzia l'assenza in ricetta dell'olio di palma, in linea con tutti i prodotti Barilla oggi presenti sul mercato", avrebbero sottolineato dalla Barilla. La Ferrero non teme in alcun modo l'esordio della crema pan di stelle, restando nella ferma convinzione che l'entrata del nuovo prodotto in commercio incrementerà solo l'ampliamento del settore a vantaggio di questo. Del resto, anche se mai citata, la sfida alla rivale della Ferrero è palese anche dal rilancio di uno dei cavalli di battaglia che hanno opposto il gruppo emiliano alla società di Alba: l'assenza di olio di palma, come si legge in evidenza sulla confezione. La densità è simile alla Nutella, ma il prodotto Barilla ha un sapore che appare meno carico, si ha la sensazione di trovarsi davanti un prodotto più digeribile. La quantità di nocciole è leggermente superiore 13,7% contro il 13% della Nutella, il cacao magro (9,8%) è di più (7,4 nella Nutella), mentre le granelle del biscotto omonimo rappresentano il 2%. La grande novità è rappresentata proprio dalla presenza della granella degli omonimi biscotti al cacao che danno alla crema una consistenza diversa.

La Nutella è un po' più calorica, con 546 kCal per 100 grammi di prodotto contro le 527 di Pan di stelle, e 1,4 grammi in più di grassi, di cui però la parte satura rappresenta oltre doppio rispetto al concorrente Barilla.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE