Fincantieri:esame Ue su acquisizione Stx

Cornelia Mascio
Gennaio 12, 2019

"Stupisce - dice Apa- la mossa del Governo francese e del Governo tedesco di ricorrere alla Commissione Europea di esaminare l'acquisizione degli Chantiers dell'Atlantique (ex Stx France), posizione inconciliabile in quanto contrastante con gli interessi dell'Europa Unita perché rischierebbe di far saltare un polo cantieristico competitivo a livello internazionale, infatti sul mercato, se si vuole vincere la concorrenza, bisogna andarci con grandi numeri". Secondo la Commissione "l'operazione rischia di nuocere alla concorrenza a livello europeo e mondiale".

Nonostante questa osservazione, la domanda di rinvio - a norma dell'articolo 22, paragrafo 1, del regolamento UE sulle concentrazioni - trasmessa dalla Francia, e a cui si è associata la Germania, è stata accolta. Lo rende noto Bruxelles in una nota sottolineando di aver accolto la domanda presentata dalla Francia e dalla Germania che la invitavano a esaminare alla luce del regolamento sulle concentrazioni. Parigi si è appellata alla "disposizione che permette a uno o più Stati membri di chiedere alla Commissione di esaminare una concentrazione che pur non rivestendo una dimensione europea incide sugli scambi all'interno del mercato unico e rischia di incidere in misura significativa sulla concorrenza nei territori degli Stati membri che presentano la richiesta". L'Antitrust dell'Unione Europea - riferisce Repubblica - ha aperto un'indagine per valutare la proposta fatta da Fincantieri per l'acquisizione di Stx. Per questo, la Commissione "intende ora chiedere a Fincantieri di notificare l'operazione". "Non c'è dubbio, va mutata la dissennata politica europea che mette in discussione la possibilità competitiva dell'industria europea". Lo riferiscono fonti della Lega sulla vicenda Fincantieri. Adesso vedremo, è un procedimento all'inizio, vedremo come continuerà. "Tuttavia, ci auguriamo che quello della Commissione sia solo un atto dovuto, ci aspettiamo alla fine del percorso un giudizio positivo che incoraggi la fusione e non la ostacoli", conclude. La speranza da parte della maggioranza giallo-verde è che l'affare proceda senza particolari intoppi ma una punizione da parte di Bruxelles potrebbe complicare la trattativa iniziata dopo varie polemiche. Lo afferma il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ospite di "Porta a Porta".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE