Scudetto 2006, depositato il ricorso della Juventus contro l'assegnazione all'Inter

Paola Ditto
Gennaio 12, 2019

L'ultima sentenza della Cassazione di fine 2018 sembrava aver chiuso il discorso bocciando il ricorso dei bianconeri sulla possibilità di "riconquistare" i titoli, e invece ecco l'ennesimo "colpo di scena".

La Juventus non molla sullo scudetto 2005/2006 di calciopoli, assegnato all'Inter. Se il primo titolo è rimasto "non assegnato", il secondo venne assegnato d'ufficio all'Inter in qualità di prima squadra classificatasi alle spalle di Juventus e Milan, entrambe penalizzate.

Nel pomeriggio è arrivato il comunicato ufficiale del Collegio di garanzia del Coni: "Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato dalla società Juventus Football Club S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (F.I.G.C.), la società F.C. Internazionale Milano S.p.A. e il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.) per l'impugnazione e la riforma del lodo definitivo pronunciato dal Collegio Arbitrale del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport del C.O.N.I". Nel dettaglio, nella giornata di venerdì il club del presidente Andrea Agnelli ha depositato due ricorsi, uno al Collegio di garanzia e l'altro presso il Tribunale nazionale della Figc. Comunque bene, è sempre uno scudetto assicurato: ora devono accettarlo gli juventini Ma io - ha dichiarato all'Ansa - ne ero certo.

La Juventus però non ha alcuna intenzione di arrendersi.

LE RICHIESTE - La Juventus chiede l'annullamento del lodo con cui nel 2011 il Tnas si era dichiarato incompetente a decidere sul ricorso della stessa Juve contro la mancata revoca dello scudetto 2006, assegnato a tavolino all'Inter dopo i fatti di Calciopoli. Qual è l'obiettivo della Juventus?

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE