Faenza, la classe si vaccina perché la compagna malata torni a scuola

Modesto Morganelli
Gennaio 14, 2019

Una classe di quarta elementare di una scuola di Faenza (Ravenna) si è vaccinata contro l'influenza per permettere a una compagna, una ragazzina di 10 anni malata di leucemia, di poter tornare a scuola sicura. La scoperta della malattia - un leucemia linfoblastica acuta di tipo B - risale allo scorso maggio.

Come riporta Il Resto del Carlino, la terapia a cui si è dovuta sottoporre con i forti dosaggi di farmaci, richiede un periodo di isolamento, visto che le difese immunitarie tendono ad abbassarsi e la espongono a rischio di virus che potrebbero avere delle conseguenze importanti e che aggraverebbero il suo quadro clinico. Grazie alle videochiamate - la scuola di Faenza ha acquistato per questo anche un pc portatile - la bambina riesce a rimanere in contatto con i compagni ma, stante l'indebolimento delle difese immunitarie non può tornare in classe. I genitori si sono però sentiti e hanno organizzato una vaccinazione di massa per i loro bambini, i compagni di classe di Lisa, per permetterle di stare in compagnia almeno un paio di volte a settimana. La madre della piccola ha chiesto nella chat di classe la disponibilità ai genitori degli altri bambini: 18 su 26 hanno deciso di sottoporsi al vaccino, messo a disposizione gratuitamente dalla Regione Emilia Romagna.

La storia ha colpito il ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti, che si è detto "molto fiero dei bambini he hanno deciso di vaccinarsi contro l'influenza". I ragazzi e "hanno compiuto un gesto straordinario". Di grande responsabilità e solidarietà. "Ci hanno ricordato che è a scuola che si diventa cittadini e che il contributo di ciascuno di noi è fondamentale per migliorare la vita di tutti".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE