Lucia Riina: ‘Toglierò il nome dall’insegna del mio ristorante a Parigi’

Brunilde Fioravanti
Gennaio 14, 2019

"Chiediamo al governo di aiutarci a neutralizzare questa iniziativa, sostenendoci nella nostra azione davanti alle autorità francesi per impedire che nell'insegna del ristorante possa esserci la commistione tra il nome di Corleone e la famiglia Riina": lo chiede il primo cittadino, Nicolò Nicolosi, dopo la notizia dell'apertura a Parigi, del ristorante "Corleone by Lucia Riina", con tanto di stemma della città. "E anche mettere in risalto la cucina siciliana".

La donna ha spiegato di essersi trasferita raccogliendo l'invito di Pascal Fratellini, titolare del ristorante, e lavorare nel locale dove espone anche le sue opere: "Ho conosciuto Fratellini grazie all'arte, e volevo soltanto valorizzare la mia identità di artista-pittrice".

"Siamo a Parigi da 3 mesi e il ristorante è aperto dal 5 novembre", ha raccontato sempre al quotidiano francese.

E ha aggiunto: "Lavoro dentro il ristorante con mio marito, io ricevo i clienti, lui si occupa del bar e impara il mestiere. Non c'è riciclaggio di denaro, non abbiamo una valigia di soldi, come ho letto" - ha concluso. Tutto è trasparente, Pascal ha fatto un mutuo con la banca e ci ha messo a disposizione un appartamento nel quartiere, dove viviamo con mia figlia di 2 anni. "Penso che tutti abbiano il diritto di esprimersi e vivere la propria vita - aggiunge Lucia Riina -". Ho avuto una vita normale. "Io sono qui per parlare del presente, oggi io sono una pittrice e la madre di una bambina, mio padre ha la sua storia, io ho la mia", ha affermato nella lunga intervista. Aggiunge di avere soltanto "pochi ricordi" di quando era bambina e di non "avere voglia" di parlarne: "Io sono stata al liceo, ho preso la maturità e ho studiato da commercialista". Non voglio essere associata all'immagine di mio padre, a tutto quello che è mafia. La mia vita è trasparente, non ho nulla da nascondere.

Il sindaco di Corleone contro Lucia Riina. Voglio essere conosciuta per quello che sono senza dover cambiare nome, scegliere uno pseudonimo. "Ho cominciato con questo nome e con questo nome continuerò".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE