Tunisia: 7 ergastoli per le stragi al Museo Bardo ea Sousse

Remigio Civitarese
Febbraio 11, 2019

Dei sette che hanno ricevuto la condanna al carcere a vita, tre sono stati puniti per la strage al museo del Bardo, e quattro per quella di Sousse. Il verdetto è stato emesso dopo una lunga consultazione della Camera di Consiglio, protrattasi per tutta la notte. Ventisette sono state le assoluzioni.

Nel processo per l'attacco a un albergo di Sousse, quattro imputati sono stati condannati all'ergastolo, altri cinque sono stati condannati a pene tra i sei anni e sei mesi di detenzione e 17 sono stati assolti.

Sette jihadisti sono stati condannati all'ergastolo per gli attentati al museo Bardo e al resort di lusso Sousse, in Tunisia.

Omicidio volontario, concorso in omicidio volontario e attacco allo Stato, i capi di imputazione per i condannati all'ergastolo. I 25 imputati alla sbarra (tra cui due donne) per l'attentato del Bardo sono stati accusati a vario titolo di concorso nella strage. Al termine dell'udienza, sono state pronunciate 22 condanne per il primo e 18 per il secondo. I due procedimenti erano di fatto stati riuniti poiché molti degli imputati sono risultati gli stessi in entrambe le stragi. Gli avvocati della difesa hanno sottolineato alcune lacune nelle indagini svolte dalla polizia tunisina.

Dalle deposizioni degli imputati nelle precedenti udienze sono emersi collegamenti tra i due attentati, entrambi rivendicati dai terroristi del cosiddetto Stato islamico. Chamseddine Sandi, il terrorista considerato la "mente" dietro gli attacchi, è stato ucciso nel 2016 durante un raid statunitense in Libia. Nella strage al museo del Bardo del 18 marzo 2018 persero la vita 24 persone, tra cui 4 turisti italiani.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE