Barbagallo (Bankitalia), banche: occorre maggiore concentrazione o iniziative aggregative

Cornelia Mascio
Febbraio 12, 2019

Così il responsabile della vigilanza di Banca d'Italia Carmelo Barbagallo in un convegno a Napoli dedicato al Fintech.

"Lo sfruttamento dei Big data, rileva Barbagallo richiede l'utilizzo di tecniche e algoritmi complessi, quali il Machine learning". I paesi con intermediari più attivi sono Regno Unito, Stati Uniti e Cina.

Le banche devono affrontare con decisione la transizione verso la tecno-finanza perché "una risposta conservativa, tesa a ridurre al minimo gli sviluppi tecnologici e limitata al mero adempimento degli obblighi di compliance potrebbe non assicurare la sopravvivenza sul mercato".

Per questo la Vigilanza sta per avviare una nuova rilevazione su tutto il sistema finanziario al fine di censire le iniziative Fintech, in corso o programmate, per il prossimo biennio.

La tecnologia e l'intelligenza artificiale, oltre che l'analisi dei social network per aiutare a individuare in anticipo i rischi alla stabilità finanziaria e lo scoppio di crisi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE