Ciro Ricci, il cantante operato al cuore: "È stata una botta pazzesca"

Brunilde Fioravanti
Febbraio 14, 2019

Momenti di paura per il cantante napoletano Ciro Ricci, nome d'arte di Ciro Rigione. Quindi, la corsa in ospedale e l'operazione al cuore per rimuovere un trombo di quattro centimetri ad un'arteria coronaria. Lo ha raccontato lo stesso Ciro Rigioneintervenuto su Radio Marte ospite del programma radiofonico La Radiazza, condotto da Gianni Simioli.

Il cantante sabato sera stava guardando la partita del Napoli quando ha cominciato ad avvertire dei fortissimi dolori allo stomaco e al petto. All'inizio ha attribuito quei sintomi a delle noccioline che aveva mangiato. E alle dieci di sera mi sono ritrovato in sala operatoria, dove mi hanno fatto quest'angioplastica veloce. "Una cosa che fino a una decina di anni fa avrebbe richiesto un intervento più complicato". Non ho mai avuto problemi o avvisaglie, poi da quattro anni non fumo neanche più. L'uomo è stato portato in ospedale soltanto dopo la partita, quando ha accusato ancora dei forti dolori. E promette: "Voglio realizzare una campagna informativa per sensibilizzare le persone verso la prevenzione". Quando sentiamo dei dolori al petto, siamo portati a pensare che siano semplici dolori intercostali, ma sbagliamo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE