E Montalbano vola a 11 milioni 108 mila telespettatori

Brunilde Fioravanti
Febbraio 14, 2019

Su Rai1 la fiction con Luca Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Angelo Russo e Sonia Bergamasco nel cast stabile, ed Elena Radonicich, Ahmed Hafiene, Euridice El Etr e Giorgia Salari che si sono aggiunti ad hoc, ha conquistato 11,1 milioni di spettatori e il 44,88%. La serie televisiva trasmessa dalla Rai è prodotta dal 1999: finora sono stati girati 34 episodi suddivisi su 13 stagioni. E sul caso è intervenuto - inevitabilmente - anche il leader del Carroccio.

Grande seguito su Rai2 per "Facciamo che ero io, un'altra volta", il meglio del one woman show condotto da Virginia Raffaele, che ha totalizzato 1 milione 115 mila spettatori e il 5.3 di share.

Montalbano da 20 anni è un po' una persona di famiglia: tra le pareti del commissariato di Vigata, come tra i muretti a secco, la terra arsa, la sua automobile che è sempre la stessa, molti ormai si sentono a casa. Una foto semplice, un selfie e con poche parole di apprezzamento.

L'episodio "L'altro capo del filo" ha raggiunto un picco di ascolti con 12 milioni 164mila spettatori diventando uno dei tre episodi più visti tra tutti quelli andati in onda in 20 anni di Montalbano.

Si ricorda che chi non potrà seguire in diretta la puntata di lunedì, potrà rivederla comodamente su Raiplay, il servizio multimediale della Rai disponibile anche in versione app per dispositivi iOS, WindowsPhone, Android e tv connessi ad internet.

Ne L'altro capo del filo a fare prepotentemente irruzione, come spesso accaduto negli scritti di Camilleri, è un tema di fortissima attualità: i flussi migratori del Mediterraneo, principale terreno di dibattito nell'agone politico di questi anni. Lo stesso Montalbano, in alcune scene, salirà a bordo delle imbarcazioni che portano i migranti sulle coste siciliane. Il diario apparteneva infatti ad un giovane fanatico fascista di nome Carlo Colussi che pianificò un attentato contro gli alleati ovvero gli americani che sbarcarono in Sicilia. Il commissario dovrà dunque indagare per capire se l'attentato si sia verificato davvero, o se sia rimasto solo un proposito. Ecco allora le anticipazioni di ciò che vedremo in puntata. L'uomo, vigatese di nascita, durante la guerra fu fatto prigioniero dagli americani. Invece, manca l'interprete del dottor Pasquano, Marcello Perracchio, prematuramente scomparso.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

PIÙ POPOLARE GrafFiotech

Segui i nostri GIORNALE