Tim, Cdp pronta a salire al 10%. Rumors

Cornelia Mascio
Febbraio 18, 2019

Occhi puntati su Telecom Italia (Tim) stamane a Piazza Affari, dove il titolo dell'ex monopolista telefonico italiano sale del 4,8% dopo i primi scambi a 50,6 centesimi per azione dopo che il Cda di Cassa depositi e prestiti (Cdp) ha segnalato in una nota di aver "deliberato l'autorizzazione all'acquisto di ulteriori azioni di Telecom Italia". Ma si tratta soprattutto di un implicito via libera all'ipotesi di una rete unica tra Telecom e Open Fiber, che sta costruendo a sua volta una sua fibra a fibra ottica. "Senza fretta". Parole che, riflesse nella decisione del Cda, si traducono come la volontà di aumentare il pressing sul dossier della rete unica, uno dei più importanti e decisivi temi nell'ottica di un potenziamento delle infrastrutture del Paese.

La Cdp si prepara a incrementare la quota detenuta in Telecom Italia e nella prossima assemblea del 29 marzo i francesi di Vivendi, che detengono quasi il 24% di Tim, rischiano di fallire nell'intento di sovvertire i rapporti di forza nel cda, attualmente a maggioranza espressione del fondo Elliott, che detiene il 9,4% del capitale.

Però la strada non è in discesa perché all'interno della società guidata da Gubitosi (l'ad di Tim si è detto "aperto alla fusione delle reti con Open Fiber") c'è una profonda spaccatura sul tema dello scorporo: Vivendi, azionista di maggioranza, sono contrari mentre Elliott è favorevole. Nel soppesare vantaggi e svantaggi va tenuto conto di vari aspetti, compresi quelli occupazionali. "Anche per questo è intervenuto il legislatore decidendo forti incentivi per la rete unica di Tim", ha spiegato ancora Palermo, l'ad di Cdp.

Si tratterebbe di un cambio di posizione dopo che - come ricorda La Repubblica - lo scorso 5 dicembre, alla presentazione del piano industriale del nuovo vertice della Cdp guidata da Fabrizio Palermo, "il presidente Massimo Tononi aveva precisato che la CDP non aveva intenzione di aumentare la sua quota in Telecom".

E in caso di combinazione, Tim dovrà mantenere il controllo della società unica della rete?

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE