Borsa Milano in lieve rialzo, cala Tod's, bene Maire Tecnimont

Cornelia Mascio
Marzo 14, 2019

Si prevede un avvio positivo per Piazza Affari e le principali Borse europee, nel tentativo di rimbalzo dai recenti ribassi sui timori per la crescita globale, dopo il taglio delle stime da parte della Bce e il report occupazionale Usa di febbraio comunicato lo scorso venerdì, che ha messo in evidenza una creazione di posti di lavoro di appena +20.000 unità, al minimo dal settembre 2017. Sugli scudi sul listino principale le banche: Ubi (+1,11%), Intesa Sanpaolo (+0,9%), Finecobank (+0,7%) e Unicredit (+0,5%). L'indice Ftse Mib ha aperto in rialzo (-0,52%) per poi perdere terreno durante la mattinata, assestandosi a -0,16% ma recuperando leggermente nel finale e chiudendo a -0,03%. Bene Fca (+0,5%). Debole Ferragamo (-0,49%) in attesa dei conti, scivolano anche SNam (-0,3%) e Atlantia (-0,4%). Tokyo ha chiuso con un progresso di quasi mezzo punto percentuale (+0,47%).

Petrolio in ascesa sui mercati. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro si attesta a 1,1249 a Londra. A fare da traino alla giornata il ritorno degli acquisti sul settore bancario europeo, che pesano da contraltare ad una Wall Street dall'andamento altalenante.

Torna a salire lo spread, attestandosi a 249 punti base, con un aumento di 6 punti base, con il rendimento del Btp decennale pari al 2,55%. In Asia cala lo yen a 111,32 (-0,1%).

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE