Caso Tajani e Mussolini, l’Anpi: "Il fascismo non ha fatto cose buone"

Remigio Civitarese
Marzo 14, 2019

"Io non sono fascista, non sono mai stato fascista e non condivido il suo pensiero politico, però se bisogna essere onesti, ha fatto strade, ponti, edifici, impianti sportivi, ha bonificato tante parti della nostra Italia, l'istituto per la ricostruzione industriale". Lo dice a La Zanzara su Radio 24 il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. Alcune cose sono state fatte, bisogna sempre dire la verità. Udo Bullmann, europarlamentare tedesco e capo del principale di gruppo di centrosinistra al Parlamento Europeo, ha definito "incredibili" le dichiarazioni di Tajani e aggiunto che "il Presidente del Parlamento europeo non può disconoscere la natura del regime fascista". "Quando uno dà un giudizio storico deve essere obiettivo, poi non condivido le leggi razziali che sono folli, la dichiarazione di guerra è stata un suicidio". Non bisogna essere faziosi nel giudizio. Le cose sbagliate sono gravissime, Matteotti, leggi razziali, guerra.

Si avvicina la data delle Europee e iniziano le strizzatine d'occhio "elettorali" a Benito Mussolini e ai richiami del fascismo, seguendo il mantra del "ha fatto cose buone", per arruffianarsi la fetta dei nostalgici indecisi. E non smentisco le sue affermazioni nei confronti del Mussolini ante guerra, uomo di riforme innegabili, ma quando, dopo essere stato criticato dai superstiti antifascisti, il soggetto, offeso e ferito nell'onore, si dichiara 'da sempre antifascista'. Non permetto a nessuno di insinuare il contrario. "Abbiamo bisogno di chiarimenti rapidi".

"Due ore dopo la lode a Mussolini, Tajani incontra Salvini e Meloni, gli italiani di estrema destra - aggiunge Bullmann - Dopo Orban è questo il profilo futuro del Ppe?". Gli fa eco anche il sottosegretario M5S agli Affari Regionali Stefano Buffagni "Tajani svela il suo volto, si vergogni per ciò che ha detto su Mussolini", ha scritto anche lui su Twitter. "La dittatura fascista, le sue leggi razziali, i morti che ha causato sono la pagina più buia della storia italiana ed europee".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE