"Comando in Rai? Non siamo ridicoli", Vespa risponde a Freccero

Brunilde Fioravanti
Marzo 14, 2019

Il tutto per non contrastare la propria trasmissione. Lo dice il direttore di Rai Due, Carlo Freccero, durante un'audizione in commissione di Vigilanza.

Bruno Vespa ha replicato alle parole di Freccero. Insomma, per il vertice del secondo canale il giornalista gestirebbe (o almeno influirebbe) la programmazione della Rai per evitare di perdere ascolti del suo storico Porta a Porta.

"Per "Povera Patria" (il programma settimanale d'informazione e approfondimento politico di Rai2, ndr) è sbagliato come giorno il venerdì, sarebbe dovuto andare il mercoledì, ma il venerdì come giorno di messa in onda me l'ha imposto il coordinamento. Vespa ancora comanda in Rai e decide di non avere contro le sovrapposizioni Mi sono dovuto inchinare, come ad altre scelte del coordinamento". Finalmente l'ho detto, e uscito fuori. "So che pagherò per questa informazione".

Bruno Vespa ha risposto a Freccero: "Porta a Porta va in onda ad orari impossibili, siamo condizionati dalle partite di calcio e nel caso di Povera Patria si segue la regola di non sovrapporre informazione ad informazione", ha concluso il conduttore. Povera Patria in un giorno diverso dal nostro? "E un consumato uomo di televisione come Carlo Freccero la conosce perfettamente".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE