Reddito. Toti da Di Maio: Passi avanti su navigator

Cornelia Mascio
Marzo 14, 2019

Ieri, 12 marzo 2019, è arrivato l'accordo e la soddisfazione degli enti locali. Come si nota dai dati del ministero a dispetto delle previsioni il sussidio targato Cinque Stelle è molto richiesto al Nord.

Intesa raggiunta e navigator dimezzati. E la commissione ha dimostrato, al di là delle appartenenze politiche diverse, grande serietà e capacità politica non solo nel difendere le prerogative delle Regioni in tema di politiche del lavoro, ma soprattutto nell'apportare emendamenti propositivi. "Si è convenuto, diversamente da quanto in precedenza proposto, che le azioni portate avanti da Anpal debbano essere nell'ambito di un Piano straordinario di potenziamento dei Centri per l'impiego- aggiunge Patrizio Bianchi-".

I NUMERI DEL REDDITO: 141mila domande, top Campania e Lombardia - Intanto, sono più di 141mila finora le richieste per il Reddito di Cittadinanza. "È il momento di avviare le politiche attive per il lavoro in Italia". Lo afferma il vicepremier e ministro di Lavoro e Sviluppo economico, Luigi Di Maio con una nota. "Non sono professioni sovrapponibili - ha detto la Grieco, a proposito dei navigator e dei lavoratori nei centri per l'impiego - Faranno assistenza tecnica". Si tratta delle nuove figure professionali che avranno il compito di orientare i percettori del RdC nello svolgimento del patto per il lavoro e del progetto di reinserimento lavorativo. Stasera si riunirà la Conferenza delle Regioni e domani ci sarà il parere in Conferenza unificata.

Riteniamo che in questa fase le strutture regionali siano in grado di assorbire e utilizzare al meglio un numero fino a 3mila navigator.

50 milioni per il 2021. In questo Piano dovrà essere stabilito anche il fabbisogno di ciascuna Regione di risorse umane di assistenza tecnica che saranno contrattualizzate, per la fase di avvio della misura, da "Anpal servizi". Ma potranno anticipare al 2020 una parte di queste assunzioni. Essendo calate, però, le assunzioni a termine, non sono stati creati sostanzialmente posti di lavoro in più.

Sulla bilancia del reddito di cittadinanza i navigator scendono e i centri per l'impiego salgono, ma nessuno dei due elementi della contesa è esente da critiche. Si sblocca il confronto sui navigator, le persone che dovranno guidare i beneficiari dell'assegno verso l'inserimento nel mercato del lavoro.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE