Paris Jackson avrebbe tentato ancora il suicidio

Remigio Civitarese
Marzo 17, 2019

Almeno secondo Tmz, il celebre sito di gossip statunitense, che ha lanciato l'inscrezione ripresa in Italia da Repubblica: il gesto estremo compiuto da Paris il 16 marzo sarebbe, si legge, direttamente collegato alle conseguenze legate alla diffusione del documentario "Leaving Neverland" e alle accuse di pedofilia e abusi sessuali rivolte a Michael Jackson, deceduto nel 2009.

Paris, figlia di Michael Jackson, smentisce la notizia del tentato suicidio pubblicata da TMZ.

E' emerso che avrebbe tentato di tagliarsi le vene: le sue condizioni sarebbero stabili, monitorata costantemente dai medici, sempre stando alle indiscrezioni diffuse dal sito Tmz.

Lei stessa ha raccontato spesso del suo passato non facile, aveva solo 11 anni quando il padre morì, e 14 quando rimase vittima di violenze fisiche.

Poco tempo fa, lo scorso gennaio, aveva deciso di prendersi una pausa dai social e da alcune dinamiche perché esausta e senza energie.

Paris Jackson, figlia della celebre popstar Michael Jackson, avrebbe tentato il suicidio.

Il docufilm - presentato in anteprima al Sundance Film Festival di quest'anno - è prodotto e diretto dal regista britannico Dan Reed e si concentra sulle accuse mosse da Wade Robson e James Safechuck nei confronti del "re del pop".

Lo showrunner de I Simpson, Al Jean, ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla rimozione dell'episodio della serie doppiato da Michael Jackson sulla scia del controverso documentario Leaving Neverland della HBO. I fan le hanno inviato diversi messaggi di incoraggiamento, sottolineando come non siano affari della stampa ma esclusivamente suoi e sincerandosi della sua salute, l'unica cosa importante in questo momento.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE