Szczesny su Totti: "Il vero capitano della Roma era De Rossi"

Paola Ditto
Marzo 17, 2019

Szczesny e Nainggolan hanno condiviso belle stagioni nella Roma, e sono rimasti amici nonostante abbiano preso strade diverse. "È un grande giocatore ma ormai tutti lo accosteranno alla sua vita privata - racconta il polacco nel corso di un'intervista rilascia al canale Youtube 'Foot Truck' -". Non credo che sarebbe stato così forte se avesse avuto un altro stile di vita e quando ha provato a cambiare ha avuto risultati pessimi. A un certo punto mi dice "Cavolo, ho perso tutto" e gli rispondo "guarda Radja, hai vinto 200 mila". "Nemmeno se ne era accorto per quanto era entrato nel gioco". L'innamoramento dei tifosi nei suoi confronti forse non faceva bene alla società e alla squadra, però da un certo punto di vista era comprensibile che quando le cose andavano male lui si riscaldava o entrava in campo, lo stadio si svegliava e cominciava una nuova partita.

FantaMaster è anche su Instagram!

"I tifosi della Roma erano follemente innamorati di Totti, un amore che forse non era sano per la squadra". Il polacco recentemente aveva punzecchiato il suo vecchio capitano Francesco Totti e nuovamente ha tirato una frecciata all'ex leggendario numero 10 giallorosso. "Daniele invece è stato veramente l'anima dello spogliatoio". Su Mohamed Salah: "È un grande calciatore, una grande persona".

"La cosa che posso dirvi è che ogni volta che dovevamo giocare lui guardava i video di Neymar". I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE