Migranti, procura di Catania chiede l’archiviazione per l’ong Open Arms

Remigio Civitarese
Mag 18, 2019

La Procura di Catania, facente riferimento al procuratore Carmelo Zuccaro, ha chiesto l'archiviazione per l'Ong spagnola Open Arms, nello specifico per il comandante Marc Reig Creus ed il capo missione Ana Isabel Mier, entrambi indagati per associazione a delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina.

Ribadiamo di aver sempre operato nel rispetto delle Convenzioni Internazionali e del Diritto del Mare e che continueremo a farlo mossi da un unico obiettivo: difendere la vita e i diritti delle persone più vulnerabili.

Dopo l'approdo della nave, Zuccaro ne dispose il sequestro, avocando a sè la competenza della Procura di Ragusa, iscrivendo nel registro degli indagati i responsabili della nave per il più grave reato di associazione per delinquere. Lo stesso Zuccaro era arrivato a chiedere l'archiviazione dell'inchiesta al gip di Catania, Nunzio Sarpietro.

La vicenda riguarda l'episodio di uno sbarco di 218 migranti avvenuto a Pozzallo, in provincia di Ragusa, il 17 marzo 2018. "Siamo fiduciosi - hanno aggiunto - che le evidenze giudiziarie che stanno emergendo in questi ultimi mesi potranno costituire un argine verso le scellerate scelte della politica europea e sapranno ricostruire con chiarezza una tragica pagina storica, quella delle migliaia di vite annegate nel Mediterraneo Centrale e del silenzio dell'Europa". "Ora restano in piedi solo le accuse di violenza privata da parte della procura di Ragusa - ha precisato poi l'avvocato Gamberini - che però ci paiono piuttosto fantasiose". C'è qualcosa di marcio in fondo a un'archiviazione di un'inchiesta che intanto ha già prodotto tutti i danni possibili con i suoi schizzi di fango in giro, tutto intorno, riducendo il salvataggio di vite umane a un ridicolo ring su cui sfidarsi per ottenere un pugno di voti.

"Non esiste alcun indizio che l'organizzazione favorisca l'immigrazione clandestina". Inoltre era scattata la polemica perché "nonostante la vicinanza con l'isola di Malta, la nave proseguì la navigazione verso le coste italiane, come era sua prima intenzione". Il sequestro della nave fu convalidato dal gip di Catania, ma soltanto per il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Questa eiterò la richiesta di sequestro della Open Arms, rigettata il 16 aprile 2018 dal Gip Giovanni Giampiccolo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE