Ue, Merkel: "Salvini e la Lega non entreranno mai nel Ppe"

Remigio Civitarese
Mag 18, 2019

Angela Merkel blocca qualsiasi ipotesi di ingresso nel Ppe per la Lega di Salvini.

"E' evidente che abbiamo approcci molto differenti, per esempio sui migranti", e questo basta, a detta di Merkel, come motivo per "non aprire al partito del signor Salvini".

Per Angela Merkel "il tema non è dire che non vengano più emessi gas serra, ma che si devono bilanciare le emissioni con interventi utili e con il rimboschimento".

Salvini mai nel PpeNegli ultimi tempi, in ambito europeo, si sente spesso parlare di alleanze e, a questo proposito si è parlato di una Lega che potrebbe entrare nel Partito popolare europeo.

Decreto sicurezza bis, Toninelli: si farà dopo il voto. "Spero che l'Italia trovi finalmente una strada per una crescita maggiore", auspica la cancelliera. D'altra parte la cancelliera continua a sperare in un approdo di Weber alla Commissione europea: "Supporto il candidato del Ppe Manfred Weber alla presidenza della Commissione se noi usciremo come il partito più forte delle elezioni". Tutti abbiamo bisogno l'uno dell'altro. "Nessuno nell'Eurozona può andare avanti in modo indipendente o restando isolato". Sulla necessità di un appoggio dai sovranisti per la sua elezione, Merkel ha chiarito: "Certo è che Weber nell'elezione a presidente della Commissione non si assoggetta ai voti di questi partiti". La cancelliera ha ricordato che l'accordo sull'uscita dal carbone è stato raggiunto dal comitato composto da rappresentanti di aziende, sindacati e organizzazioni ambientaliste che hanno lavorato ad un progetto per un'uscita graduale entro il 2038. Un messaggio analogo a quello del ministro degli Esteri Heiko Maas: "Ovunque in Europa si allargano l'odio contro gli ebrei e la violenza contro le minoranze".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE