Nissan deplora marcia indietro di Renault su riassetto governance

Cornelia Mascio
Giugno 14, 2019

Nissan e Renault oggi hanno inaugurato un laboratorio di innovazione a Tel Aviv.

La missiva è stata inviata dal presidente di Renault Jean Dominique Senard al Ceo di Nissan Hiroto Saikawa.

La casa francese Renault, partner e maggiore azionista di Nissan, minaccia di bloccare una riforma della governance dell'azienda giapponese.

Roma, 11 giu. (askanews) - "Israele è un hub di innovazione mondiale, in particolare per quanto attiene alla tecnologia del settore automotive: la necessità di questo nuovo laboratorio è quindi subito apparsa evidente e consentirà all'Alleanza di beneficiare dell'ecosistema delle start-up in Israele", ha dichiarato Tsuyoshi Yamaguchi, vicepresidente esecutivo dell'Alleanza, Divisione Ingegneria.

La considerazione scaturisce dal "blocco" comunicato da Renault Groupe ai vertici del partner giapponese, che in occasione dell'assemblea annuale (in programma il prossimo 25 giugno) avrebbe avuto intenzione di dare il via ad una "rivoluzione" nel proprio asset di governance.

Ad onor del vero c'era già stato chi aveva classificato la possibile unione tra FiatChrysler e Renault come il matrimonio tra due disperati, viste soprattutto le perdite sostanziali nei ricavi come quelle registrate nel primo trimestre (del 4,5 per cento per i francesi, del 5 per gli italiani), ma sicuramente l'incertezza odierna non è migliore. Secondo La Tribune, dopo una lunga riflessione seguita al ritiro dell'offerta da parte di Fca, Senard ha deciso di andare avanti, forte anche del sostegno esplicito di Le Maire, e di quello, meno strombazzato, del presidente Emmanuel Macron. Renault non commenta, ma per il Financial Times bloccherebbe la riforma temendo che sia un modo per ridimensionare il suo ruolo all'interno dell'alleanza. "Sta ai magnagement di Renault e di Nissan trovare delle soluzioni".

A quel punto "potremo passare ad una secondo tappa, che sarà necessaria" e in quest'ottica il progetto di aggregazione Fca-Renault resta "una opportunità".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE