Ue compatta contro l'Italia. Tria fermo, niente manovra bis

Cornelia Mascio
Giugno 14, 2019

Fumata nera, dunque, da qui la decisione di avviare sette tavoli, di fatto sette matasse da sbrogliare con l'obiettivo di riuscire a disinnescare l'aumento Iva da 23 miliardi e nello stesso tempo ricavare risorse per la riforma del fisco e per la crescita: spending review, tax expenditures, flat tax, privatizzazioni, cuneo fiscale, investimenti, export e Sud. "L'Eurogruppo ha ascoltato le proposte della Commissione Ue sull'Italia e sostiene la richiesta di prendere le misure necessarie per rispettare le regole di bilancio" ha detto Mario Centano, presidente dell'Eurogruppo. "L'unico problema - ha spiegato - è che, siccome siamo a metà anno, non ci sono documenti ufficiali nuovi da far uscire per vedere come dimostrare quello che stiamo facendo". 'Vogliamo evitarla, ma servono i fatti', dice Moscovici, mentre il presidente dell'Eurogruppo Centeno, chiede il rispetto degli impegni e il vicepresidente della Commissione Dombrovskis dice che 'servono aggiustamenti considerevoli, e elementi aggiuntivi' per correggere la traiettoria di bilancio. Il premier Giuseppe Conte e il ministro dell'Economia Giovanni Tria intendono evitare, ad ogni costo, la procedura d'infrazione aperta nei confronti dell'Italia per disavanzo eccessivo.

Nutre dei dubbi sostanziali, il ministro Tria, in merito alla possibile opportunità di realizzare la flat tax anche in situazioni di deficit ed è questo, forse, il nodo focale della vicenda attorno alla quale sembra sollevarsi in modo particolare la presunta contrapposizione tra lui e Salvini.

(Teleborsa) - L'Italia non ha bisogno di "misure correttive" per rimettere i conti in carreggiata. "Ho partecipato al vertice di maggioranza e non ho sentito il ministro Tria dire la flat tax non si può fare o non possiamo fare deficit - ha detto Di Maio ai microfoni di 'Radio Anch'io' su Rai Radio1 -".

Il Ministro Tria è poi tornato ieri anche sulla Flat Tax. Per quanto riguarda l'incontro con Moscovici, assicura: "Abbiamo posto le basi di quello che discuteremo, gli obiettivi del negoziato". Lo scrive il Fmi nel suo rapporto article IV sulla zona euro. Riferendosi ai Paesi ad alto debito, Italia inclusa, ha auspicato "che le istituzioni Ue si impegnino in un dialogo per arrivare a un risultato favorevole", e un "percorso appropriato" dei conti.

Economia Italia: Tria, no ai minibot. "Ci sono molte incertezze politiche accumulate all'esterno, poi la Brexit, dobbiamo ridurle e non contribuirvi aggiungendo ulteriori incertezze politiche che originano nelle nostre aree".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE