"Effetto Iliad" sui prezzi: cosa succede nel mercato della telefonia

Cornelia Mascio
Luglio 13, 2019

L'effetto dell'entrata di Iliad nel mercato si è fatto sentire.

Spazio nella relazione anche al monitoraggio e all'analisi dei dati estrapolati dalle dichiarazioni fornite dalle imprese editrici di quotidiani attive in Italia nel corso del 2018, con il censimento di 105 testate quotidiane, per un valore complessivo di 1.386.042.828 copie stampate e utili per la distribuzione. Ad evidenziarlo è il rapporto annuale di Agcom che ha precisato come la spesa della rete mobile ha avuto un calo del -6,4% rispetto all'anno precedente. Dalla relazione emerge anche che le risorse del settore tlc, rete fissa e mobile, si riducono del 2%, raggiungendo un giro d'affari di 31,6 miliardi di euro, dopo la ripresa del 2016- 2017.

Al contrario gli operatori continuano a investire in infrastrutture (+17%) arrivando a una spesa pari a 8,4 miliardi di euro.

Nell'ultima relazione annuale prima della scadenza del mandato, presentata questa mattina a Montecitorio, il presidente dell'Authority ha messo in evidenza, fra gli altri, numerosi dati sul sistema dei media. Cresce, invece, il peso di Internet, anche se in un contesto non privo di criticità, tra carenze normative e rischio di posizioni dominanti.

Sette anni di declino per alcuni settori, di sostanziale stagnazione per molti altri, e con solo un paio di indicatori macroeconomici in controtendenza. "Il settore editoriale ha proseguito una fase di vero e proprio declino strutturale con un calo generalizzato di valore economico (-40%), investimenti, occupazione, ricavi".

La Relazione annuale completa e la presentazione del presidente Cardani sono disponibili sul sito web dell'Agcom. A partire dal 2012, anno in cui nel perimetro merceologico del Sistema è stata inserita la pubblicità online, appare evidente la crescita dei big del web, quali Google, che nel 2017 rappresenta circa il 4% del Sic (5% nelle stime 2018), ma anche Facebook, che nello stesso anno e' il settimo operatore del Sic, con circa il 3%.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE