Giro rosa: Bansk vince l'8/a tappa

Paola Ditto
Июля 14, 2019

La vittoria di Van der Breggen non cambia comunque il giudizio complessivo sul Giro Rosa con Van Vleuten meritatamente prima in classifica: la campionessa del mondo l'ha riconosciuto dopo il traguardo e non possono esserci rimpianti per come era stata gestita la tappa del Lago di Cancano quando forse si iniziò a pensare alla lotta per il secondo posto già dall'inizio dell'ultima salita. Resiste in Maglia Rosa Annemiek Van Vleuten, seguita in classifica generale da Anna Van der Breggen (Boels - Dolmans) e Katarzyna Niewiadoma (Canyon - SRAM).

Dopo pochi istanti di calma piatta in condizioni di gruppo compatto, un drappello forte di undici unità ha allungato a circa quaranta chilometri dall'arrivo con all'interno Soraya Paladin (Alè Cipollini), Elizabeth Banks e Leah Thoms (Bigla), Paulien Rooiajakkers (CCC Liv), Shara Gillow (FDJ), Malgorzata Jasinska (Movistar), Sofie De Vuyst (Parkhotel Valkenburg), Ruth Winder (Trek), Alice Maria Arzuffi ed Elena Pirrone (Valcar Cylance), Kathrin Hammes (WNT).

Domani il 30° Giro Rosa Iccrea avrà il suo epilogo con la tappa conclusiva da San Vito al Tagliamento a Udine, con nel finale lo strappo in pavè del Castello. Ancora una volta a rompere gli indugi è stata Annemiek van Vleuten che all'inizio delle rampe più impegnative si è portata in prima posizione accelerando il ritmo e facendo esplodere le gambe di molte delle rivali: stavolta la 36enne neerlandese della Mitchelton-Scott non ha affondato il colpo come al Lago di Cancano, ma ha cercato di impostare il ritmo per favorire la propria compagna di squadra Amanda Spratt che andava alla ricerca, come l'anno scorso, del podio in classifica generale. La stessa Van Der Breggen sembra cedere sul tratto più duro, quando mancano 4 km, che ha una pendenza media dell'11% e picchi del 20. "Ane Santesteban Gonzalez 2'51" 8. "Erica Magnaldi 2'53" 9. "Elisa Longo Borghini 2'55" 10. "Annemiek Van Vleuten 22h09'39" 2. "Un percorso di 125 km tendenzialmente pianeggiante, a parte un'ascesa lunga 22 km con soli 170 m di dislivello nella parte finale, in cui sarà praticamente impossibile per Van Der Breggen recuperare i 3'50" che la separano da Van Vleuten. "Katharine Hall 8'09" 6. "Lucinda Brand 8'25" 8. Oggi ci ha provato sotto la pioggia a Maniago (Pordenone) la trevigiana Soraya Paladin, infilandosi nell'azione giusta ma alla fine vittima della 'trappola' preparata dalle due britanniche della Bigla, Elizabeth Banks, vincitrice della ottava frazione, e Leah Thomas.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE