Banca cancella debito clienti, è regalo

Cornelia Mascio
Agosto 16, 2019

Vedersi cancellato il debito con la banca accumulato con le spese pazze con la carta di credito è il sogno (impossibile) di molti.

"Ho passato tutta la notte scorsa, con un sorriso sul viso", ha dichiarato alla Cbc, il servizio pubblico radiotelevisivo canadese, Douglas Turner, un abitante dell'Ontario che si è visto estinguere un debito contratto con la sua carta Amazon di 6.157 dollari canadesi. "E ha deciso di cancellare il bilancio esistente per completare la sua uscita" spiega Maria Martinez, portavoce di Chase. Si potrebbe pensare che JP Morgan Chase, o meglio la sua controllata Chase Bank Canada, lo abbia fatto a scopo benefico con l'intento di promuoversi come "la banca buona" del Canada.

La banca ha deciso di chiudere le sue attività relative alle carte di credito in Canada. Chase spiega che la cancellazione del debito è stata ritenuta la "decisione migliore per tutti, soprattutto per i nostri clienti".

Il New York Times ha riportato la notizia, ma ha sottolineato come già da due anni l'istituto non accettasse più domande per il rilascio di carte di credito sul territorio canadese: la strategia d'exit, dunque, parte da lontano e si è concretizzata nel marzo 2018 con la chiusura dei conti correnti esistente e nel blocco per i clienti di spendere ulteriormente utilizzando le carte.

Chase Bank non ha specificato il numero esatto dei clienti interessati dal "regalo", ma i possessori di carte Amazon.ca, come Douglas Turner, e quelli di Rewards Visa e Marriott Rewards Premier Visa hanno già ricevuto la comunicazione. Alcuni di loro dovevano alla banca anche diverse migliaia di dollari canadesi, che non dovranno più restituire. "Le carte di credito offrono [di solito] storie dell'orrore".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE