Von der Leyen: Gualtieri conosce bene regole e aspettative su Italia

Remigio Civitarese
Settembre 11, 2019

Bruxelles, 10 set - Paolo Gentiloni molto probabilmente sarà il nuovo commissario Ue agli Affari economici.

Ursula von der Leyen presenta la nuova Commissione europea: tante donne ed un misto di competenze ed esperienze politiche.

Von der Leyen scioglie la riserva e annuncia la squadra di cui si avvarrà: salvo smentite che non sembrano essere nell'ordine delle cose e delle idee, Gentiloni sarà commissario all'Economia.

Oltre alla nomina di Gentiloni, la presidente Ursula von der Leyen ha indicato la francese Sylvie Goulard commissario all'Industria, Difesa e spazio; la finlandese Jutta Urpilainen ai partenariati internazionali; Margaritis Schinas, vicepresidente andrà alla Sicurezza con delega alla migrazione; lo sloveno Janez Lenarcic si occuperà della gestione delle crisi. "Voglio una commissione che sia flessibile moderna e agile", ha detto la leader. Nelle prossime settimane ciascun commissario terrà un'audizione al Parlamento Europeo.

"Il mio successore designato" come commissario europeo agli Affari economici Paolo Gentiloni "è un amico ed una scelta eccellente, saprà portare i valori e le idee della famiglia socialdemocratica", dice su Twitter il commissario uscente agli Affari economici e monetari, il francese Pierre Moscovici. "Lo conosco da quando sono entrata in politica in politica e ho molto imparato da lui ed è un onore succedergli", ha aggiunto Ursula von der Leyen.

Gli altri nomi di rilievo sono quelli dell'olandese Frans Timmermans (confermato primo vice-presidente: avrà la delega al Clima, tra le più ambite) e di Margrethe Vestager (vice-presidente esecutivo che si occuperà del Digitale). Il Vicepresidente esecutivo Valdis Dombrovskis (Lettonia) coordinerà le attività per un'economia al servizio delle persone e sarà Commissario per i Servizi finanziari. In un momento cruciale per il futuro dell'economia europea mi impegnerò per il rilancio della crescita e per la sua sostenibilità sociale e ambientale.

Più in particolare von der Leyen chiede a Johansson che si "riavvii la riforma delle norme sull'asilo che includa la ricerca di nuove forme di solidarietà" e "garantisca che tutti gli Stati membri diano un contributo significativo per sostenere quei paesi sotto la maggiore pressione" migratoria.

"Gualtieri sa quali siano le aspettative nei confronti dell'Italia e credo che riusciremo a fare progressi su questi aspetti nel quadro delle regole concordate".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE