Il "nuovo" Conte a Bruxelles con un occhio alla manovra

Remigio Civitarese
Сентября 12, 2019

L'idea di rivedere il Trattato di Dublino è la strada giusta, ma è tutto da dimostrare che la sostituzione di Salvini con Zingaretti nell'area della maggioranza contribuisca veramente a responsabilizzare la Ue sul tema o se al contrario l'Italia continuerà a restare sola nel fronteggiare le ondate migratorie. Una squadra composta da 14 uomini e 13 donne. Il gruppo dei Socialisti & Democratici all'Europarlamento si è dichiarato "profondamente irritato" dalla decisione di attribuire al popolare lettone Valdis Dombrovskis una vicepresidenza esecutiva.

Anche l'ex presidente del Consiglio italiano Enrico Letta ha manifestato le sue perplessità sulla definizione dell'incarico attribuito a Schinas, quello che in precedenza era, banalmente, il commissariato all'emigrazione. Queste le direttrici indicate da Ursula von der Leyen, presidente eletta della Commissione Europea, nel presentare quest'oggi la squadra di vice-presidenti e commissari che dovranno dare l'indirizzo politico dell'Unione Europea nei prossimi 5 anni.

Dopo l'ufficializzazione della nomina, Gentiloni ha detto: "Mi impegnerò innanzitutto per contribuire al rilancio della crescita e alla sua sostenibilità sociale e ambientale". Soprattutto, è un Conte che - come già ha fatto in Italia - si appresta anche in Europa a cambiare toni e postura. Inoltre, "cercherò di onorare l'Italia, il cui Governo mi ha proposto, lavorando nell'interesse di tutti i cittadini europei e in costante raccordo con il Parlamento europeo e le istituzioni dell'Unione". Si tratta dell'olandese Frans Timmermans, nominato quale vicepresidente esecutivo della Commissione Ue per il Patto verde con delega al Clima, la danese Margrethe Vestager è vicepresidente esecutivo per il Digitale, con delega alla Concorrenza. L'austriaco Johannes Hahn è stato nominato Commissario al Budget e all'Amministrazione. "D'ora in poi il meccanismo dovrà essere gestito a livello europeo integrando gli accordi che devono essere a livello europeo", ha aggiunto. Guenther Oettinger, commissario europeo al Bilancio, membro della Cdu tedesca e del Ppe, che ieri ha spiegato il suo parere a margine della Dld Conference: "Un ex primo ministro che arriva da un grande Paese membro", come Paolo Gentiloni, "ha sempre la competenza per prendere un portafoglio importante".

Più critica la posizione dell'Austria. Mentre il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk ha salutato il premier italiano con un tweet e una foto: Bello vedere di nuovo il mio caro amico primo ministro Giuseppe Conte.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE