Usa, Trump licenzia consigliere per la sicurezza John Bolton

Remigio Civitarese
Сентября 12, 2019

E il presidente, dopo la decisione dei giudici, ha subito esultato: "Grande vittoria alla corte suprema degli Stati Uniti per la frontiera sulla questione dell'asilo". Il presidente americano lo ha detto chiaramente durante un incontro che ha presieduto alla Casa Bianca e al quale hanno partecipato i massimi responsabili delle autorità sanitarie del Paese: "Basta, bisogna fare qualcosa di fronte a quello che sta diventando un vero e proprio dramma".

"Il licenziamento di Bolton è semplicemente l'ultimo esempio della natura completamente fortuita della presidenza del (presidente degli Stati Uniti Donald) Trump". Lo ha scritto su Twitter l'ormai ex consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Bolton. E il bilancio delle vittime per insufficienza polmonare è salito ad almeno sei pazienti: sotto la lente ci sono alcune sostanze adulteranti nei prodotti per svapare che contengono Thc, il principio attivo della cannabis.

Nell'anno e mezzo passato al governo, Bolton è riuscito a mettere in pratica molte delle sue idee: tra le altre cose, ha ottenuto l'uscita degli Stati Uniti da un importante trattato sui missili nucleari (l'Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty, del 1987) e da due trattati sull'Iran (uno firmato nel 1955 che normalizzava le relazioni tra i due paesi, l'altro sul nucleare iraniano negoziato da Obama). Ha anche inviato un messaggio a Robert Costa del Washington Post dicendo: "Che sia chiaro, mi sono dimesso, ho offerto le dimissioni ieri sera".

In tutti questi casi Bolton ha suggerito di non negoziare e dare priorità all'opzione militare. "Ringrazio molto John per il suo servizio".

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE